Decenturion: nasce il primo Stato al mondo decentralizzato basato su blockchain

Decenturion: nasce il primo Stato al mondo decentralizzato basato su blockchain

 

Decenturion, il primo stato decentrato del mondo basato su blockchain ,  presentato alla conferenza Consensus 2018 a New York. Per la prima volta nella storia dell’umanità non sarà la gente a consegnare i propri soldi allo stato sotto forma di tasse, ma, al contrario, lo stato genererà del reddito per i suoi cittadini.

Operando sulla tecnologia blockchain, l’economia di Decururion dipenderà da due tipologie di residenti distinti, insostituibili e complementari:

  • cittadini come residenti fisici;
  • startup come residenti legali.

In Decenturion ad ogni cittadino viene assegnato un ruolo, la cui importanza è determinata dal numero di token Decurion detenuti dall’individuo. Decenturion valorizza così tanto i suoi cittadini che, invece di pagare le tasse al nuovo stato, riceveranno gratuitamente i nuovi asset del mercato sotto forma di token delle startup ammesse a Decurency.

I primi cittadini di Decenturion saranno 100 e verranno scelti tra i nomi più importanti nel mondo blockchain e i giornalisti più autorevoli nel settore.

I primi passaporti verranno rilasciati in occasione della conferenza di New York e garantiranno ai loro titolari i seguenti vantaggi:

Per le startup, Decenturion è uno spazio in cui potranno trasferire i propri token ai cittadini dello stato, consentendo loro di raggiungere i rispettivi obiettivi di business, superando così di molte volte i risultati di un’ICO tradizionale. Ciò è dovuto al fatto che quando trasferiscono i loro token ai residenti di Decururion, le startup ottengono l’accesso non solo agli utenti, ma anche a distributori di token e soggetti interessati a vendere i token delle startup, garantendo allo stesso tempo la propria prosperità e il fiorire dell’economia. I cittadini di Decurency daranno priorità alle startup i cui token possono essere già utilizzati oggi come un vero strumento supportato da un prodotto.

L’ideologia di questo nuovo paese non è quella di creare uno stato molto popoloso – si focalizza invece sulle caratteristiche qualitative (livello di reddito, istruzione, alfabetizzazione informatica/blockchain, competenze professionali, ecc.). Il reddito previsto per cittadino sarà pari a 15.000 USD all’anno e oltre.

Le relazioni tra il paese e i suoi cittadini sono regolamentate da uno smart contract. Per diventare cittadino, l’utente deve attivare il passaporto Decururion che ha ricevuto. Dopo l’attivazione del passaporto, il nuovo residente riceve un passaporto cartaceo, una pagina web personale (landing page) all’interno della community Internet generale dello stato e un manuale su come partecipare all’attività economica.

Entrando nel mercato nazionale di Decenturion, le startup offrono i loro token gratuitamente a tutti i cittadini del paese proporzionalmente alla loro quota di token Decurion. I residenti hanno il diritto di rifiutare i token offerti o di accettarli e metterli all’interno della propria landing page per la vendita. I token delle startup possono essere venduti a un prezzo che stabiliscono a propria discrezione. La criptovaluta ottenuta dalla vendita di token diventa il profitto del cittadino. Tuttavia, sul territorio di Decurency questo profitto non è tassato o soggetto ad alcuna commissione applicata da parte del paese.

La startup, come nuovo residente legale di Decururion, ha accesso ad un vasto pubblico: milioni di potenziali utenti, centinaia di migliaia di rivenditori, decine di migliaia di cittadini che promuovono il progetto e migliaia di consulenti professionisti.

Oggi Decenturion utilizza strumenti di democrazia diretta, consentendo ai cittadini di regolamentare in modo completo e indipendente la vita politica, economica e sociale del primo stato al mondo basato sulla blockchain, sia virtualmente che anche oltre i suoi confini.

fonte money.it
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail